Perché la defibrillazione precoce

Le anomalie del cuore

La fibrillazione ventricolare è un’aritmia del ventricolo determinata da un’attività elettrica disorganizzata e caotica del cuore. Se non immediatamente trattata, comporta blocco della circolazione ed arresto del cuore e della respirazione ed è quindi fatale. Raramente la fibrillazione è idiopatica cioè spontanea, il più delle volte è legata a patologie cardiache. L’unico trattamento possibile consiste nella defibrillazione con un apposito strumento, il defibrillatore.

La defibrillazione precoce

La fibrillazione ventricolare provoca perdita di coscienza, convulsioni ed elettrocardiogramma totalmente disorganizzato con onde assolutamente anomale. Se non trattata nel giro di 5 minuti la fibrillazione provoca un danno cerebrale irreversibile perché l’ossigeno non raggiunge il cervello, e, poco dopo, il soggetto colpito collassa, ha pupille dilatate, perdita di polso e pressione arteriosa e infine sopraggiunge l’arresto cardiaco. La fibrillazione ventricolare richiede un trattamento di emergenza. Il trattamento consiste nella rianimazione cardiopolmonare entro pochi minuti cui deve seguire la cardio versione o defibrillazione.

Il defibrillatore

La defibrillazione richiede l’impiego di una speciale attrezzatura detto defibrillatore che riabilita le normali funzioni cardiache con una scarica elettrica erogata all’altezza del torace. Il defibrillatore è munito di piastre che vengono applicate al paziente e dopo aver rilevato il ritmo cardiaco, determinata automaticamente il livello di energia necessaria da applicare alla scarica. All’uso del defibrillatore si associa la rianimazione cardiopolmonare. Consiste nel praticare constantemente al paziente respirazione artificiale che fornisce ossigeno ai polmoni e compressione toracica che invia ossigeno al cervello ed agli altri organi, spingendo il sangue fuori dal cuore. Se la fibrillazione ventricolare si verifica in seguito ad un infarto la cardioversione tempestiva ripristina, nel 90% dei casi, il ritmo normale.

Mappa DAE Installati

Scopri tutti i defibrillatori installati da AICR Onlus e Piemonte Cuore con l’aiuto dei partner.

App Progetto vita

Utilizza la APP per chiamare il 112. In questo modo attivi anche la rete di soccorso di Progetto Vita.
I volontari di Progetto Vita vicini a te ricevono la tua richiesta tramite la APP e possono accorrere in tuo aiuto.

Tutte le funzioni della app

L’app di Progetto Vita permette di:
– Chiamare il 118 e attivare la rete di soccorso di Progetto Vita con un solo click
– Ricevere richieste di soccorso e poter essere parte attiva nella rete di soccorso
– Localizzare i defibrillatori vicini a dove ci si trova
– Fare segnalazione relative ai defibrillatori

Impostazioni soccorritore

Chi installa l’APP può decidere di:
– di non ricevere le richieste di soccorso
– di ricevere solo le richieste nel raggio di 1Km da dove ci si trova
– di ricevere tutte le richieste (pensato per chi viaggia su automezzi dotati di DAE)

Richiesta di soccorso

Con un solo gesto si chiama il 112 e si attiva la rete dei volontari Progetto Vita che ti localizzano in automatico
Ogni richiesta di soccorso ricevuta contiene:
– Bottone per chiamare chi ha richiesto emergenza
– Elenco dei DAE più vicini
– Indirizzo del luogo dell’emergenza
Per tutti gli indirizzi (luogo dell’emergenza e DAE) è possibile aprire il navigatore e farsi guidare.

Segnalazioni DAE

È possibile inviare segnalazioni riguardo DAE nuovi o DAE esistenti.
Alle segnalazioni verrà dato seguito dagli amministratori del sistema.

Consigli gestione emergenza

Sequenza consigliata quando si riceve una richiesta di soccorso:
– raggiungere il DAE più vicino (se disponibile)
– prendere il DAE
– raggiungere il luogo dell’emergenza
se non si trova la persona che ha chiesto aiuto e’ possibile chiamarla dalla schermata dell’emergenza.

Elenco DAE

L’app consente di localizzare i DAE nelle proprie vicinanze (nel raggio di 10 Km)
Per ogni DAE sono forniti tutti i dettagli inclusi il numero del gestore nel caso lo si voglia chiamare e una foto che puo’ aiutare a localizzare il DAE.

Scarica l’App Salva Vita

Normative

La dalla legge n.120 del 3 aprile 2011 e successive modifiche ha l’obiettivo di regolamentare l’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici esterni da parte del personale non sanitario. Di seguito pubblichiamo un elenco delle normative per l’utilizzo del DAE, che può essere utilizzato da tutti.

Diventa volontario e messaggero del cuore

Unisciti a AICR Onlus e aiutaci a combattere le malattie cardivascolari e salvare vite.

Scopri di più